Guardia Perticara

 

Le origini del borgo si possono far risalire all’Età del Bronzo, dando fede a ritrovamenti portati alla luce in località S.Vito. Dagli scavi di un antico insediamento urbano risalente al XIV sec. AC e dall’area tombale annessa sono emerse strutture abitative e corredi tombali di notevole interesse per poter meglio definire l’identità dei popoli indigeni che abitavano la Lucania in epoca preistorica e pre colonizzazione greca. Il paese fu distrutto durante una delle numerose incursioni saracene che nel X sec. imperversavano nel meridione d’Italia. Dopo vari rifacimenti e superando i danni di terremoti sempre frequenti in quest’area, la ricostruzione del borgo in epoca medioevale è riuscita ad essere preservata ed è giunta quasi intatta fino a noi. Sugli antichi vicoletti e sulle scalinate del borgo si vedono le facciate delle case di pietra a “facciavista” che immergono il visitatore in un’atmosfera d’altri tempi.
Nella bella piazza si ergono il Palazzo Montano e la Chiesa Madre deicata a S.Nicolò Magno, con immagini del Patrono riprodotte in un bassorilievo del Portale. Nel fondovalle la Chiesa di Santa Maria, la cui ricostruzione risale al Settecento, custodisce una statua trecentesca della Vergine col Bambino. Invece nella Chiesa di S:Antonio è custodita una preziosala tela attribuita a Biagio Guarnacci, risalente al 1751.

 

Previsioni Meteo -->

 

Powered by StarNetwork S.r.l. - VAT ID 03079120659