sarconi
Prodotti tipici Lucani
Organic Wine
 
   

NEWS dalla Val D' Agri

Leggi tutte le News »
 
 

Dove dormire in Val d'Agri

 
 

Dove mangiare in Val d'Agri

 

Info utili Val d'Agri

 

Basilicata

 

Info turistiche

 
 

 

 

 

 

Sarconi

Sarconi Storia Manifestazioni
 
Sarconi sorge nella piana attraversata dal torrente Maglia, un corso d'acqua di 20 chilometri di lunghezza che ha le sue sorgenti sul monte Sirino e sfocia nel lago del Pertusillo.
Questa caratteristica - «...unico paese del Vallo suddetto che segga in pianura...» come lo definisce un libro dedicato ai paesi del Regno delle due Sicilie - lo differenzia rispetto agli altri centri della Comunità Montana Alto Agri, tutti adagiati in colline o dorsali montane.
Terreni pianeggianti e una grande abbondanza d'acqua ne hanno fatto un importante centro agricolo, dove insieme ai fagioli, dei quali Sarconi è considerata una vera capitale, si coltiva una gran varietà di prodotti ortofrutticoli.
Sarconi è con Paterno il comune più giovane dell'alta Val d'Agri: è stato restituito alla piena autonomia amministrativa solo nel 1946, ma le sue radici affondano veramente nel passato remoto. Più di ogni altro paese della zona era infatti legato a Grumentum, del quale, secondo alcuni, sarebbe stato un sobborao. In effetti il territorio di Sarconi tu a lungo molto generoso di reperti archeologici, in particolare di resti di sepolture. Questo fatto - unitamente ad una possibile derivazione del nome del paese dal greco "sarx" (carne) - ha indotto qualche studioso a ritenerlo "luogo di una carneficina".
Vi sarebbero stati cioè sepolti i caduti della battaglia fra Romani e Cartaginesi del 215 a.C. Ma l'ipotesi non ha mai trovato conferme sicure.
Dopo l'età romana la zona non rimase spopolata. La presenza di un nucleo bizantino e attestala dai nomi di diverse chiese dedicate a santi molto venerati in ambiente greco, quali San Liguoro San Cristoforo e Santa Maria dei Martiri.

Gli scarsi ruderi di un castello sono l'unico reperto dell'epoca feudale nella quale Sarconi fu soggetto a diversi signori. Il primo nome che ci è pervenuto è quello di Baldovino del Vasto, feudatario del paese in età angioina. Una figlia di questi, Tomasia, andò sposa al vicemaresciallo del Regno Adamo Feurrier, portando in dote i feudi di Sarconi e Saponara.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Previsioni meteo

Portali consigliati