Val D'Agri : volo dell'angelo

 

Questo evento riporta alla realtà il sogno più antico dell'uomo


I voli si effettuano dal 14/06/2008 al 14/09/2008
Orari: 10:00 - 13:00 edalle 16:00 - 19:00da martedi al sabato, la domenica dalle 10,00 alle 19,30.
Castelmezzano – Pietrapertosa (PZ)

Volo dell'Angelo Pietrapertosa Castelmezzano

Al di sopra delle Dolomiti Lucane, nel cuore della Basilicata, un cavo d'acciaio permette di effettuare una trasvolata, il VOLO DELL'ANGELO, appunto, sospeso tra le vette montane di due paesi delle Dolomiti Lucane, Castelmezzano e Pietrapertosa e tra le cime aguzze dai suggestivi nomi,come la cima dell’Aquila Reale, l’Incudine, la Civetta ed altre ...

Si tratta di un avvenimento sportivo di nuova concezione, che permette una fruizione innovativa del patrimonio ambientale, inventando un modo nuovo di intendere il tempo libero e lo svago, che cerca sempre più nuove esperienze e nuove emozioni.

Volo dell'Angelo Pietrapertosa CastelmezzanoAssicurato in un'apposita imbracatura e agganciato ad un cavo d'acciaio, il visitatore potrà provare per qualche minuto l'ebrezza del volo lasciandosi andare in una fantastica avventura, unica in Italia ma anche nel Mondo per la bellezza del paesaggio e per l'altezza massima di sorvolo.

L'ebbrezza del volo si potrà provare su due linee differenti il cui dislivello è rispettivamente di 131 e 160 mt. La prima, detta di San Martino che parte da Pietrapertosa (quota di partenza 1020 mt) e arriva a Castelmezzano (quota di arrivo 859 mt) dopo aver percorso 1415 mt raggiungendo una velocità massima di 110 Km/h; la linea peschiere, invece, permetterà di lanciarsi da Castelmezzano (quota di partenza 1019 mt) e arrivare a Pietrapertosa (quota di arrivo 888 mt) toccando i 120 Km/h su una distanza di 1452 metri!

Castelmezzano : il paese, incastonato tra le Dolomiti Lucane, offre suggestivi scenari paesaggistici. L'antico centro fu una potente roccaforte Longobarda. Interessante è la chiesa Madre (XIII sec.), nel cui interno è custodita la stupenda statua lignea della Madonna col Bambino, detta "Madonna dell'Olmo" del XIV sec.. Molto bella è anche la Cappella della Madonna delle Grazie, che conserva al suo interno un bellissimo altare in stile barocco. Sul posto è possibile ammirare i ruderi della cinta muraria ed una gradinata del castello di Castrum Medianum.

Il territorio è ideale per escursioni attraverso paesaggi di suggestiva bellezza, come la vallata del torrente Caperrino, che segna il confine tra il paese e Pietrapertosa. Lungo il corso del torrente si possono ammirare i ruderi di vecchi mulini. Proprio per le sue caratteristiche naturali e per la lussureggiante vegetazione che circonda il paese, Castelmezzano è meta di numerosi turisti soprattutto nella stagione estiva.

FONTE: Apt Basilicata

Pietrapertosa : il paese è il più alto della Basilicata (1088 m). Il suo abitato sorge sulle pendici del monte Impiso, nelle "Dolomiti Lucane", arroccato fra cime dal nome suggestivo come "l'aquila reale", "l'incudine", "la grande madre" e "la civetta". Fondata intorno al 1000 ad opera dei Saraceni come fortezza, acquistò importanza con i Normanni, che vi costruirono il castello. Interessante è il Convento di San Francesco, costruito sui resti di una fortezza romana e trasformato nel 1474 dai Frati Minori Osservanti.

Al lato del convento c'è la chiesa di San Francesco, in stile gotico, nel cui interno sono conservati un coro ligneo intagliato, un polittico ed affreschi del XVI sec. Di grande interesse artistico sono la chiesa Madre dedicata a San Giacomo, nel cui interno sono conservati un dipinto su tavola del XV sec. ed affreschi murali del 1300, 1400 e 1500, e la cappella dell'Assunta, che conserva una statua lignea della Madonna. Nella zona è possibile effettuare diverse escursioni a carattere storico-naturalistico, come quello del Sentiero della Croccia o quello del Sentiero di Tempa Castello.

FONTE: Apt Basilicata

Previsioni Meteo -->

 

Powered by StarNetwork S.r.l. - VAT ID 03079120659